News ed Eventi
  • Allerta della Polizia postale contro il virus informatico Cryptolocker
    Allerta della Polizia postale contro il virus informatico Cryptolocker Un software malevolo infetta le caselle di posta elettronica "rubando" i documenti Non cliccate quella mail! Potrebbe essere questo il senso dell'allerta lanciata agli utenti del web dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni su una nuova frode che imperversa nella…
  • Come difendersi dal "malware del riscatto" che sta facendo impazzire l'Italia
    Come difendersi dal "malware del riscatto" che sta facendo impazzire l'Italia ROMA - Occhi fissi sullo schermo del computer e testa tra le le mani. In questi ultimi giorni un ransomware chiamato CBT-Locker sta letteralmente bloccando migliaia di pc in tutta Italia. Facendo impazzire di rabbia i proprietari. Questo tipo di malware, una…
  • Banda Larga, il progetto italiano passa per l'Europa
    Banda Larga, il progetto italiano passa per l'Europa Al via i primi programmi relativi ai fondi europei per il periodo 2014-2020: per il momento 5,5 miliardi divisi per regioni e destinati ad aree tematiche, tra cui il Piano Nazionale per la Banda Larga   Roma - La nuova…
  • 10 anni di YouTube: ecco il primo video di sempre
    10 anni di YouTube: ecco il primo video di sempre https://www.youtube.com/watch?v=jNQXAC9IVRw&feature=youtu.be Il 14 febbraio 2005 veniva attivato il dominio del colosso di video-sharing. Un compleanno "a due cifre" che celebriamo rivedendo il primo filmato, caricato nell'aprile dello stesso anno. Oggi 10 anni fa Chad Hurley, Steve Chen, e Jawed Karim,…
  • Windows 10, ora anche su smartphone
    Windows 10, ora anche su smartphone Microsoft ha rilasciato la versione mobile del nuovo OS: una build ancora acerba, ufficialmente compatibile con pochi terminali Windows Phone Roma - Dopo le release compatibili esclusivamente con i PC basati su CPU x86, Microsoft ha ora distribuito la tanto attesa prima…
Assistenza Remota
Facebook
Area Riservata



Martedì, 24 Febbraio 2015 17:25

Allerta della Polizia postale contro il virus informatico Cryptolocker

Un software malevolo infetta le caselle di posta elettronica "rubando" i documenti

Non cliccate quella mail! Potrebbe essere questo il senso dell'allerta lanciata agli utenti del web dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni su una nuova frode che imperversa nella rete internet.
Può infatti accadere che si riceva nella propria casella di posta elettronica un messaggio informativo su presunte spedizioni oppure con un link relativo a un acquisto effettuato online o, ancora, a altri servizi internet. Cliccando sul link incluso nella mail, oppure aprendo un allegato (solitamente un documento pdf), viene iniettata una variante del noto virus informatico «Cryptolocker».
«Cryptolocker» è software malevolo, noto anche come “ransomware” (nome composto dalle parole inglesi “ransom”, ricatto, e “software”, programma informatico), che immediatamente rende illeggibili, se non attraverso una procedura di decriptazione possibile soltanto ai criminali responsabili dell’infezione informatica, tutti i documenti presenti sia sul computer attaccato che sugli altri computer collegati in rete. 
E' a questo punto che scatta il ricatto: una schermata richiede il pagamento di una somma di danaro di alcune centinaia di euro per riavere indietro i propri documenti.

Cosa fare, i consigli della Polizia Postale e delle Comunicazioni

 - E’ importantissimo non cedere al ricatto! Non soltanto per motivi etico-morali: quasi mai il pagamento del prezzo del ricatto restituisce i documenti “infetti”. Decine di privati cittadini e di aziende, anche pubbliche, sono già rimaste vittime di questo nuovo virus informatico che sta arrecando danni economici davvero importanti.

 -  Mantenere il software installato nel proprio computer sempre aggiornato e munirsi di un buon antivirus. 

Buona norma è avere un backup, ovvero una “copia d’emergenza” dei propri file. 

Non aprire mai le mail non attese e sconosciute.

 

ALLEGATI

 Polizia di Stato - comunicato 30.01.2015